Notiziario delle Studentesse e degli Studenti a.a. 2021-2022: NEWS

Il Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali nasce in continuità con la Facoltà di Scienze Politiche istituita a Siena nel 1997, quale erede del corso attivato per la prima volta nel 1939-40. Sebbene sempre in continuità con quella tradizione, nata a livello nazionale con l’obiettivo specifico della formazione di personale per la Pubblica Amministrazione, l’offerta formativa del Dispi si presenta oggi molto rinnovata rispetto al passato. Essa si caratterizza infatti per una dimensione multidisciplinare, con una forte componente di internazionalizzazione e si rivolge non soltanto a studenti interessati a carriere nel settore pubblico, tradizionalmente nell’amministrazione degli Interni e degli Esteri e negli enti locali, ma anche nel settore privato, nel variegato mondo della politica, del giornalismo e della comunicazione in genere, nelle istituzioni europee, nelle organizzazioni internazionali non governative (ONG) e in quelle impegnate nel campo della cooperazione nazionale e internazionale, nel Terzo Settore, nell’assistenza sociale, nella gestione delle risorse umane, nei sindacati.

L’offerta didattica consta di un corso di laurea triennale in Scienze Politiche (L 36) suddiviso nei tre curricula Storico-politico, Studi internazionali e Governo e amministrazione. Seguono i corsi di Laurea Magistrale in Scienze delle Amministrazioni (LM 63) - con i curricula in Tributi, diritto ed economia e Comunicazione, marketing territoriale e turismo -, in Sostenibilità Sociale e Management del Welfare (LM 87) e in Scienze Internazionali (LM 52) - con i curricula in Scienze internazionali e diplomatiche, Sviluppo e cooperazione internazionale e European Studies, quest’ultimo impartito interamente in lingua inglese.

In tema di internazionalizzazione, mi preme ricordare che il Dispi, come già la ex Facoltà di Scienze Politiche, è molto attiva negli scambi Erasmus, fornendo ogni anno agli studenti la possibilità di studiare all’estero, sia per sostenere esami, che per la elaborazione di tesi di laurea e, da ultimo, anche per esperienze di internship. Tutta l’offerta formativa nel suo complesso – sia quella in lingua italiana, sia quella in lingua inglese -  è caratterizzata da esperienze di stages, tirocini e laboratori formativi, al fine di favorire un primo contatto con il mondo del lavoro. Sottolineo poi che le attività didattiche sono normalmente accompagnate da iniziative di tipo seminariale e convegnistico di livello nazionale e internazionale.

Non potrei concludere non ricordando che chi si iscrive al Dispi ha la possibilità di studiare negli spazi ampi e confortevoli del Presidio Mattioli e di usufruire di una biblioteca, il Circolo Giuridico, che si distingue per la ricchezza dei depositi e per l’efficienza del suo personale. Così come va ricordato che gli iscritti possono avvalersi di efficienti segreterie didattiche e del supporto degli studenti tutors cui rivolgersi in caso di qualsiasi problema relativo all’organizzazione della didattica.

Il Dispi costituisce un ambiente ideale per studiare, per crescere, per formarsi in maniera adeguata, per sapersi muovere nei percorsi della contemporaneità.

 

 

Gerardo Nicolosi

(agosto 2021)